Gioco online con l'EduGamer

I videogiochi sono spesso utilizzati come una sorta di babysitter a buon mercato. Non sempre, però, è una buona idea lasciare i ragazzi e le ragazze senza una guida nell’ambiente videoludico, perché i videogiochi, se utilizzati senza criterio, possono esporre a qualche pericolo, sebbene si tratti di un rischio differente, ad esempio, da quello di essere investiti da un'auto su una strada a scorrimento veloce. 

Le sessioni di gioco online in duo con un EduGamer forniscono al giovane o alla giovane gamer gli strumenti e le chiavi di lettura utili per videogiocare in modo responsabile, imparando a gestire tempo ed emozioni, e per cominciare a scoprire le potenzialità del gaming, allenando l'attenzione a focalizzarsi sulle abilità apprese mediante il gioco in modo da poterle esercitare anche fuori dall'ambiente videoludico. 

Al termine delle sessioni previste, l'EduGamer redige una breve relazione sull'esperienza di gioco appena conclusa - elaborandola a partire da una specifica griglie di osservazione - e la presenta ai genitori del ragazzo o della ragazza durante un incontro in modalità online. Durante questo incontro, è inoltre cura dello stesso EduGamer fornire dei consigli personalizzati, utili a facilitare il dialogo e la comprensione reciproca tra genitori e figli e a promuovere un utilizzo più consapevole del mezzo videoludico.