top of page

mer 12 ott

|

Evento online (max 100 posti)

Il videogioco come apprendimento e cura

Il videogioco come alleato della pratica educativa e come strumento terapeutico: questo è il tema esplorato nel primo modulo del ciclo di eventi Videogiochi e benessere digitale, dedicato a genitori, insegnanti, educatori in cerca di risposte ai dubbi educativi sul rapporto tra ragazz* e videogiochi

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Il videogioco come apprendimento e cura
Il videogioco come apprendimento e cura

Orario & Sede

12 ott 2022, 17:00 – 19:00

Evento online (max 100 posti)

Info sull'evento

Nicola Giorgetti, EduGamer e logopedista

Il videogioco viene spesso contrapposto ad altre attività, anche ludiche, rispetto alle quali è accusato di essere una vera perdita di tempo. Tuttavia, un numero sempre maggiore di ricerche mostra che il videogioco oltre a essere un’attività ludica, costituisce uno strumento che facilita l’apprendimento.

Qual è la relazione tra videogioco e apprendimento?

Il coinvolgimento da essi generato può costituire un prezioso alleato della pratica educativa?

Francesco Bocci, psicologo psicoterapeuta

I videogiochi stanno mostrando le loro potenzialità non solo in ambito educativo, ma anche in ambito terapeutico. I ragazzi scelgono giochi che parlano di loro; ecco allora che questo mondo di fantasia diventa prezioso materiale da portare in seduta e da scandagliare con il terapeuta.

Come si possono utilizzare i videogiochi nelle situazioni di sofferenza psicologica? Quali obiettivi terapeutici consentono di raggiungere? Vi sono disagi e disturbi che non è consigliabile trattare impiegando il videogame come strumento?

Il ciclo di incontri "Videogiochi e benessere digitale" è realizzato grazie a un'omonima campagna di crowdfunding su Eppela e al contributo di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT.

Scarica qui il programma completo dell'iniziativa

Condividi questo evento

bottom of page